Blog: http://tenax.ilcannocchiale.it

ma il mio mistero è chiuso in me...

c'è una scena, di un film abbastanza recente, 'mare dentro'.
dove il protaginista, un tetraplegico che ritiene, data la sua condizione, la sua vita non degna di essere vissuta, immagina di volare, su valli e boschi e fiumi e laghi, fino alla spiaggia dove il mare cancela i passi e le orme del suo amore.
e la abbraccia, la bacia, la ama.
e gli angeli cantano. e in quel caso è la turandot di puccini. che lo faceva volare, con la voce di qualcuno che è riuscito nell'impresa impossibile, da far tremare le vene ai polsi. lasciare tracce di sè.

Pubblicato il 6/9/2007 alle 14.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web